22 giugno 2015

Donne du du duu


Ieri al lago ho visto una tipa
con un paio di gambe bellissime.

Quasi come il mio cervello

17 giugno 2015

Quando il gioco si fa duro i duri mangiano cioccolata

 
§ Confessioni di una mangiatrice di cioccolata
Sono una prof. Quest'anno mi hanno mandato a insegnare in un paese di mezza montagna, a 54 km da casa mia. 
Ho fatto avanti e indietro 4 volte a settimana, a volte 5; 
la sveglia alle 5, l'insonnia, le curve, il caos degli studenti, la stanchezza, la febbre, la spesa per la benzina, i folli che ti sorpassano in galleria o in curva con la neve, i camion in salita ai 30 all'ora sotto la pioggia, la nebbia, il freddo, le giornate lunghe e buje...
Senza cioccolata non sarei arrivata in fondo all'anno scolastico


che la cioccolata faccia venire i brufoli non ci ho mai creduto.
è giunta l'ora di dimostrarlo 

110 KM al giorno*
=
440 km a settimana*
=
1.760 km al mese
 
15.840 km in automobile in un anno scolastico* 
consumo di cioccolata
210 grammi a settimana**
=
840 grammi al mese
=
7.560 kg DI CIOCCOLATA in un anno scolastico
senza brufoli né kg aggiunti
davanti alla macchinetta del caffè una collega mi raccontava giorni fa della sua nuova gelatiera; mi stavo già entusiasmando quando mi fa “a forza di escludere le ricette per gelato che contengono panna e zucchero, mi tocca fare il gelato al caffè”.
what?
Ho abbozzato: senza caffè al mattino non so neanche come mi chiamo, ma il gelato al caffè non lo degno di uno sguardo.
Idem per la cioccolata: non concepisco la creazione dell'universo senza cioccolata, ma torte e gelati al cioccolato non mi ingolosiscono.
Non volevo smontare la collega, dunque ho sorvolato. Ma adesso che ne scrivo mi chiedo perché cappero ha comprato una gelatiera, se non vuole fare il gelato buono, cremoso e pannoso? 
 
a un minuto dalla campanella di inizio lezione ho tirato fuori un paio di “cioccolatini salvavita”: di quelli con i bigliettini romantici in 4 lingue. Pappandosi il suo la collega con una smorfietta mi dice che lei è una purista, cioè mangerebbe solo cioccolato amaro, con almeno il 70% di cacao. Ecche ...kakaw!
Un abisso ci divide. Io nel mio cioccolato ci voglio le nocciole – belle rotonde e croccanti. E me le voglio godere senza sensi di colpa.
loackermilkalindtnutellaovettokinder.... Sembra un mantra; qualcuno avrà già inventato la yoga al cioccolato? 
 
Per fortuna mio marito Tiziano è un buongustaio complice di scorribande golose, anche se pure lui preferisce il fondente.
Ora che fa caldo, ne mangiamo meno, e comunque in questi mesi ho osservato che con la razione quotidiana consumata a colazione e un cioccolatino all'intervallo del mattino, durante il giorno non ne sento la voglia.
Ora che fa caldo e si riapre l'armadio estivo, lottando con bottini e cerniere, e un pensiero angoscioso alla prova costume, mi chiedo: ma quante calorie ci saranno state in tutti sti etti di cioccolata che ho mangiato per mantenere saldo il sistema nervoso?
Prendo la prima confezione che mi capita a tiro, cioccolata al latte con nocciole: 
 
573 calorie x 100 grammi
=
5730 calorie al chilo
=
43.318,8 calorie in un anno scolastico (1.203,3 alla settimana, 4.813,20 al mese!)
Comunque siamo anche amanti dello sport, di lunghe passeggiate, nuotate, ciaspolate, e ora che le giornate si sono allungate, ci godiamo il fresco qui in collina passeggiando prima o dopo cena, con il canto dei merli ed il profumo dei fiori. 
 
Se tanto mi dà tanto, solo dimezzando la cioccolata e aumentando le passeggiate, i fianchi si dovrebbero assottigliare!
Tiziano ed io siamo così uniti nel nostro amore dolce e goloso, che abbiamo perfino fatto le bomboniere di matrimonio con i barattolini della crema da spalmare più famosa del mondo. 
Guardate qua che sciccheria! 
 

E voi? Ci avete mai pensato a quanti kg di cioccolata - o di pizza, o di pasta o altro cosiddetto “comfort food”, cioè quel cibo che vi piace e vi coccola l'anima – mangiate in un mese o in un anno? Dai, non abbiate pudore, fuori gli scheletri dalla credenza!!
Annalisa
 
..dimenticavo: a fine agosto 2014 ho smesso di fumare. Probabilmente anche questo incide sul consumo quotidiano di cioccolata!
 

6 giugno 2015

When Things get Tough the Tough eat Chocolate

§ Confessions of a chocolate-chomping teacher 


I never believed chocolate gives you pimples. 2015 is my year to prove it
Last September they sent me to teach in a mountain village: 54 km from home.
Since then, I've been commuting 4 times a week, sometimes 5.
The alarm clock at 5 am, insomnia, mountain roads with bends and curves, loud students, fatigue, temperature, hundreds of bucks on gasoline, fools overtaking you in tunnels or on a snowy bend, trucks slagging uphill at 30 km/h + rain, fog, cold, snow...
No.
No way.
No way I could have made it without chocolate and be here to tell the tale.
110 km driving per day
=
440 km driving per week
=
1,760 km driving per month
=
15,840 kilometers by car in a school year

my consumption of chocolate skyrocketed
35 grams a day

=
210 grams per 6 days a week
=
840 grams per month
=
7,560 kg CHOCOLATE in a school year (of 9 months)


I ate it all guilt-free, with no extra fat or pimples
in front of the coffee vending machine some days ago a colleague told me of her new ice-cream maker; I was already revving when she added “I have to find some ice-cream recipes without cream and sugar, and I was thinking of coffee ice-cream”.
what?

I just let it slide: I don't even remember my name before morning coffee, but I don't waste a look on coffee ice-cream.
Ditto for chocolate: I can't conceive the creation of the universe without chocolate, but chocolate cake and ice-cream give me no thrills.
I didn't like to discourage her, so I just ignored the remark. But now that I 'm thinking and writing about it I wonder: why the hell did she get a new flashy ice-cream maker, if she doesn't want to make good, creamy, yummy ice-cream?

a minute before the bell prompted us back to the classroom I took out a couple of "lifesaving chocolates"; Gobbling hers with a grimace the colleague told me she is a purist, and she would eat dark chocolate only - with minimum 70% cocoa, to be sure.
You should give it back then!” I thought to myself, but, nope, of course, too late, the chocolate was gone... And so were we, time's up and we had to slave away.

Read the whole post here

11 maggio 2015

Su Trigu e Sa Cocciua Niedda è finalmente online!

Su Trigu e Sa Cocciua Niedda - Il grano e l'arsella nera


Benvenuti! Benveniusu!


Dopo mesi di ricette vecchie e nuove, decine di piatti sardi e trentini che abbiamo mangiato solo dopo aver allestito e fotografato, dopo incursioni spendaccione in negozi di arredamento e di cucina, ore e ore di studio attento di farine, lieviti, spezie, food styling e tradizioni gastronomiche, eccoci pronti ad aprire le porte virtuali della nostra cucina!

Il nostro sito - un appetitoso angolo di Sardegna ai piedi delle Dolomiti -
è un modo per farci conoscere nel mondo del food blogging: 

Il nome "Su Trigu e Sa Cocciua Niedda" significa il grano e l'arsella nera, perché mio marito Tiziano è sardo, ex pescatore di pregiate arselle di Marceddì, e ora aspirante cuoco dal palato raffinato, cuciniere meticoloso, creativo al punto giusto.
E io, come si sa, sono trentina.

Per ora abitiamo a Trento; quando possibile facciamo scorribande culturali, archeologiche, marinare e gastronomiche in Italia e non solo.

Il nostro desiderio è far conoscere ciò che amiamo e sappiamo fare, anche con l'intento di incontrare operatori gastronomici e ristoratori interessati al nostro lavoro, poiché speriamo, in un futuro non troppo lontano, di avviare un localino tutto nostro.

Siete i benvenuti nella nostra cucina virtuale, dunque.
Speriamo che le nostre creazioni e ricette vi piaceranno.












Potete scriverci e mandarci le vostre impressioni, ricette, critiche e suggerimenti.


Web: http://sutriguesacocciua.wix.com/su-trigu-test-1
Email: sacocciuaniedda@gmail.com

Ci trovate anche qui
Twitter: https://twitter.com/SaCocciuaNiedda
Facebook: https://www.facebook.com/Sutriguesacocciuaniedda


A si biri! Arrivederci!