6 novembre 2011

eco per diffondere la petizione contro l'aumento dell'aliquota della Gestione Separata dell'INPS al 27,72%

Questo il testo della petizione che ho sottoscritto e voglio contribuire a diffondere con i colleghi e colleghe interpreti e traduttori (e affini):


Lettera aperta
Petizione

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Ministero dell'Economia e delle Finanze
Al Ministro dello Sviluppo Economico
Al Ministro del Lavoro


Abbiamo appreso dalla stampa la proposta di aumentare l’aliquota della Gestione Separata dell’INPS al 27,72%, aliquota che ha già registrato l’aumento di quasi 17 punti percentuali dal 1996 ad oggi .

Alla detta Gestione non sono però iscritti solo i co.co.pro. menzionati dai media, ma anche noi professionisti autonomi senza albo.


A differenza dei collaboratori, l’incremento dell’aliquota graverebbe esclusivamente sul nostro reddito, già messo a dura prova dalla difficile situazione economica che stiamo affrontando senza alcun sostegno da parte pubblica (né ammortizzatori in deroga, né incentivi).


Inoltre in questo modo il peso dei contributi previdenziali sarebbe doppio rispetto ai professionisti ordinisti con cassa privata e di fatto supererebbe anche quello dei lavoratori dipendenti (utilizzando la stessa base di computo, come dimostrato da una analisi del CERM di Roma (fonte: http://bit.ly/s0zD9K).

Chiediamo pertanto con forza che questa proposta di aumento venga ritirata.

In fede


cliccate qui per firmare:
http://www.petizionionline.it/petizione/no-allaumento-dellaliquota-della-gestione-separata-dellinps-al-2772/5460

1 commento:

Annalisa Dolzan ha detto...

Aumenta lo spread contributivo tra la Gestione separata e le altre gestioni


http://www.actainrete.it/2011/11/aumenta-lo-spread-contributivo-tra-la-gestione-separata-e-le-altre-gestioni/