12 giugno 2012

§ fra due finestre


Da inquieta
in quiete
siedo
nella corrente fra due finestre
Spazzolano, le fronde, i residui tiepidi della mia identità
lontana,
dispersa al sole.



Firenze 12.06