23 giugno 2014

§ Post estivo e sentimentale



Ho sentito colleghi pelati vecchi, panzoni, buzzurri e maleducati raccontare barzellette volgari, maschiliste e offensive in aula insegnanti.

Ho sentito colleghe ricciute e tremende più del pagliaccio IT
di Stephen King
deridere in sede di scrutinio uno studente sovrappeso.


Ho sentito un collega di 2 metri dire di uno studente alto
“è come una giraffa: tutto collo e nessuna intelligenza”.

Ho sentito dirigenti abusare del proprio potere
spadroneggiando cafoni con ignoranza e maleducazione.

Ho sentito studenti offendere le madri dei compagni:
tanti versi e nessuna orazione.

Ho sentito promuovere immeritevoli, menefreghisti, maleducati e disonesti.
Minacce a me e alla mia auto.
Ho dovuto, pertanto, sentire i carabinieri.

Ma di più, di più di più,
e infine, e dal profondo,

come cavallone di mare che scoppia sulle rocce
una profonda, struggente, incomparabile, irrefrenabile

voglia
di mandare tutta sta gente a cagare.

(Vi avevo avvisato, che era un post sentimentale).

Nessun commento: